«

»

Martinicca Boison – Sovrapensieri

 

Nonostante sia passato poco tempo dall’uscita e dal successo di “Per Non parlare della Strega” i Martinicca Boisson sono ritornati a collaborare con Erriquez Greppi della Bandabardò, che questa volta si propone in qualità di produttore artistico. Sovrapensieri è il secondo album del gruppo, registrato in Toscana e mixato a Roma con l’ormai onnipresente ed efficace Gianluca Vaccaro (ai comandi per Carmen Consoli, Fiorella Mannoia, Max Gazzè, The Niro ecc.), e si presenta come ottimo (nuovo) punto d’inizio per la loro carriera.
Se infatti dal vivo il folk elegante dei Martinicca sfocia spesso nel più puro entertainment ed il gruppo riesce sempre a trainare il pubblico con balli scatenati e divertimento genuino, è nel supporto audio che il loro mondo diventa intimo, personale, ed i testi diventano profondi ed introspettivi. Greppi è riuscito a sintetizzare il sound dei Martinicca, mantenendone inalterata la spontaneità; gli arrangiamenti più essenziali hanno valorizzato maggiormente la voce e anche i singoli strumenti. Avventure, riflessioni, distrazioni: “Sovrapensieri” è una carrellata di nove brani e tre intermezzi strumentali (Buongiorno, Buonasera e Buonanotte) che scandiscano il passare di un’intera giornata. Si passa da atmosfere mattiniere, luminose e ritmiche (Con la biro tra le mani, Rainbow song in Bosnia), ad altre più soffuse, serali e intime che si scuriscono con il passare delle ore (In the mood for love, Sovrapensieri).
Il gruppo crea nei diversi brani una varietà infinita di soluzioni musicali e strumentali, ma, nonostante ciò, i cambiamenti di ritmo non infrangono la compattezza di fondo dell’intero lavoro. Il Vecchioni di Samarcanda, ne Il gatto parla, cede il passo al sound Bluvertigo o addirittura ad echi di Neil Young. Dall’etnico-popolare si va verso il rock-progressive, dagli chansonniers francesi si torna indietro alla musica medievale e rinascimentale, dalla musica celtica si sconfina verso il folk inglese, passando per il country americano e la canzone d’autore italiana. Risultato: un grande miscuglio ben amalgamato, un ottimo lavoro coerente e piacevole, che fa sperare di vederli presto dal vivo in giro per l’Italia.
Link Martinicca Boison
www.myspace.com/martinicca

Permanent link to this article: http://therockblogreview.com/martinicca-boison-sovrapensieri/

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>