«

»

Human Void – Era Zero

Album di debutto per gli italianissimi Human Void: “Era Zero” un disco estremo e minaccioso, dal suono crudo tanto rapido quanto evanescente.
Anche senza troppe innovazioni la giovane band underground riesce ad emergere dal sottosuolo a pochi anni dalla sua nascita ed anche senza uscire dal suo genere crea comunque buon lavoro. Violenza sostenibile, ed un muro sonoro piuttosto lineare non sconvolge ma fa pensare che dal vivo, in un contesto adeguato, il lavoro possa diventare davvero qualcosa di buono ed accattivante. Per quanto riguarda il lavoro da studio, la sezione ritmica è davvero potente ma riesce a confondere, e offusca spesso lo sguardo su tutto quello che direttamente dovrebbe essere il messaggio che arriva all’ascoltatore.
E’ comunque un disco riuscito, la combinazione di metal ed industrial che parte dal passato, porta avanti la “vecchia scuola” con onore. Le scelte stilistiche meno lineari verranno si spera con i prossimi lavori, meno strutture precise e chiuse. Questo è un lavoro scorrevole, che non incanta ma non stufa nemmeno, freddo conciso e pulito al punto giusto. La rabbia interiore è incanalata, le parti elettroniche dosate bene. Gli Human Void se riusciranno a rallentare i ritmi tecnici ed a stare attenti al suonato, perfezionando la tecnica al di fuori della velocità saranno sicuramente sui binari giusti per arrivare a quello che vorranno nel panorama internazionale ed a stupire meglio che all’interno del mercato esclusivamente italiano.
Antonello FurioneContatti:
myspace.com/humanvoiditaly

Permanent link to this article: http://therockblogreview.com/human-void-era-zero/

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>