«

»

Egokid – Ecce Homo

Tre anni dopo “Minima Storia Curativa” esce il quarto album dei milanesi Egokid. L’electro-pop italiano va molto di moda ed ha avuto buone critiche. “Diego Palazzo e Piergiorno Parido, il primo dottorando in Filologia Classica ed il secondo insegnante di Lettere, tra Baustelle, Velvet, Bluvertigo, e cover un po’ strampalate dei primi Blur creano l’esperimento “Ecce Homo” che scorre con qualche difficoltà. Uscito il 18 gennaio, l’album della band milanese è stato prodotto da Sergio Maggioni e Giulio Calvino ed è stato registrato alle Officine Meccaniche a Milano. Il disco, avrebbe dovuto segnarne la maturità ma pare solo una fotografia di mille colori e un po’ sfocata di quel brit pop anni novanta che a fatica seguendo questi brani si riesce a ricordare.
Si rivisita così un periodo, annacquando quello che era il significato, evidenziando esclusivamente sfumature nostalgiche di quello che fu. Nonostante ciò tutto è ben confenzionato e viene presentato come fosse un nuovo punto di partenza per il futuro. Undici (+1) brani orecchiabili e radiofonico-plasticosi, cantabili e stracolmi di ricercate citazioni. Questo lavoro in definitiva è un replicare e collegare intuizioni altrui come in un enorme puzzle, brani che citando il passato, fotografano un presente intriso di un malessere di una società che spesso sembra troppo individualista.
Un pregio di questa disco è tutto il lato collaborativo, a partire da Sergio Carnevale, Batteria e percussioni di Bluvertigo, Morgan, Baustelle, Fausto Rossi, voce in “Non si uccidono cosi anche i cavalli?”. L’intento degli Egokid è quindi quello di riuscire a capire il presente con istantanee sbiadite del passato e avere una migliore conspevolezza personale per la costruzione di un futuro migliore. Ma se “il citazionismo è un elemento fondante della composizione pop, quest’ultimo dovrebbe essere popolare, per la massa e questo disco risulta anche se ben fatto, davvero spinoso, di difficile ascolto, rimanendo purtroppo lontano dall’ impressionare.
Antonello Furione
Sito del gruppo:

Permanent link to this article: http://therockblogreview.com/egokid-ecce-homo/

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>