«

»

Carmen Consoli – Mediamente Isterica Deluxe – Press Conference

 

CARMEN CONSOLI. 29.10.08 LIVE+PRESS
Il 29 ottobre 2008 Mediamente Isterica, la terza fatica discografica di Carmen Consoli, compie dieci anni. Per festeggiare questo compleanno la cantantessa catanese ha scelto di ripubblicare l’album in edizione Deluxe (la prima in Italia, inserendo nel disco brani inediti dell’epoca e versioni mai pubblicate) e ripartire in un tour che toccherà tutta Italia.
L’ispirazione del momento ti porta a sperimentare nuovi suoni,perchè dice:”La musica per me è lo specchio, la mia anima, il corpo che mi piace vestire”, così mentre all’inizio della sua carriera cantava con Mario Venuti “Mai come ieri”, oggi ripropone da donna matura quale è diventata l’album a suo dire più importante della sua vita ricantandone e risuonandone per l’occasione ogni parte con eccellenti nuove sonorità.
Durante la sua ultima tournée americana di ottobre vestendo i panni di ambasciatrice della musica popolare siciliana, il New York Times l’ha definita una “magnifica combinazione tra una rocker e un’intellettuale”. Dopo un percorso lento e coerente di ricerca, tra teatri, tournée internazionali, musica folk, etnica, colonne sonore (vedi “L’uomo che ama”, il film di Maria Sole Tognazzi) e ancora collaborazioni importanti (ultima quella con Franco Battiato ne “Tutto l’universo obbedisce all’amore”), l’artista ritorna sui suoi passi, quasi a dirci che spesso il tanto errare fa richiudere il cerchio e ritrovare “L’anello mancante”.
Carmen in ottima forma con i capelli cortissimi, per la presentazione ha scelto l’Hiroshima Mon Amour di Torino, una delle città più rock e amate dall’artista, ed ha dato il via anche al suo re-make tour con la data zero per stampa e fans club.
Iniziato alle 18.00 puntuali, è stato un concerto atipico: il disco è stato proposto dal vivo nella sequenza originale del disco. Nonostante ciò l’artista ha stupito, con suoni perfetti curati e precisi, come si conviene per una grande occasione. Curata dall’ottimo producer e fonico Gianluca Vaccaro, Carmen ha cantato alla perfezione con una voce calda, corposa, inedita, (non velocizzata come nel disco originale). Sul palco con lei ha voluto gli stessi musicisti con cui aveva suonato in passato, dal batterista americano Leif Searcy a Massimo Roccaforte, ed il nuovo bassista Vincenzo Virgillito. Si sono riscoperti nuovi suoni più attuali oggi di ieri, così trovano nuova vita Geisha, Eco di Sirene con un video antimilitarista, Contessa Miseria e la bellissima Autunno dolciastro, mentre con Anello mancante rimane sola sul palco per una versione intimista ed acustica. Conclude il concerto l’inedito brano L’uomo meschino, contenuto anch’esso nella nuova versione dell’album.
Carmen Consoli è cresciuta ed è diventata una donna d’azione che, senza aspettative ma con molti desideri, si è riappropriata dei suoi brani, cantandoli come li sente oggi, con uno sguardo al passato e con una punta nuova e matura d’ironia. Ha imparato nel tempo che tra De Andrè, Battiato, Joan Baez ed un unplugged dei Nirvana anche un violino, un bouzouki o un tamburello della tradizione siciliana possono essere rock, scuotere gli animi e destabilizzare. Il suo percorso è pronto così per proseguire, e conclude in conferenza stampa che “essere artisti significa lavorare, reinventarsi, sforzarsi di essere originali, ed è al passato che bisogna guardare per potersi evolvere”.

Antonello Furione

 

Permanent link to this article: http://therockblogreview.com/carmen-consoli-mediamente-isterica-deluxe/

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>